Settembre 26, 2022 FarmacistiInAiuto

Farmacisti in Aiuto: “Un pozzo in Tamilnadu, grazie alla generosità di una nostra sostenitrice”

Chi conosce il valore e l’importanza della solidarietà, non smette mai di fare del bene: qualche tempo fa, una sostenitrice di Farmacisti in Aiuto, Anna Maria, in memoria di una persona a lei cara ha fatto una donazione alla nostra Onlus per co-finanziare la realizzazione di un pozzo per l’acqua potabile in India, più esattamente nella regione del Tamilnadu, che servirà l’intero villaggio di Pothayi Udayarpllam, nella giurisdizione del Comune di Thalakulam, settore VI.

L’acqua è il bene più prezioso che abbiamo e in alcune zone del pianeta la carenza o la sua non potabilità sono problemi molto gravi:  “La gente di questo villaggio –spiega Anna Maria- chiedeva da tempo aiuto per risolvere il problema. Geograficamente, si tratta di una zona soggetta a siccità, il cui terreno è composto da roccia e sabbia, e bisogna scavare molto in profondità per trovare l’acqua. Lì vivono 75 famiglie, 170 donne e 140 uomini, compresi bambini e anziani. C’è molta povertà e la sopravvivenza dipende dall’agricoltura, dall’allevamento di animali e da alcune produzioni artigianali come, ad esempio, quella della ceramica.”

Oltre ad essere una nostra affezionata sostenitrice, Anna Maria ha lavorato per quarantadue anni per Assofarm, la Federazione delle Farmacie Comunali Italiane, grazie al cui sostegno e contributo economico e alla lungimiranza del Presidente e del Segretario Generale, abbiamo realizzato altri progetti, tra i quali il ‘Dispensario Medico Farmaceutico’, in cui i residenti bisognosi di più villaggi, quelli che vivono in condizioni di estrema povertà, vengono visitati e ricevono gratuitamente i medicinali.

Dice Tullio Dariol, Presidente di Farmacisti in Aiuto: “Questa zona del sud dell’India fa, da sempre, i conti con la siccità. Basti pensare che il Governo fornisce acqua potabile solamente al mattino e per un tempo molto limitato. Il pozzo è dunque fonte di grande speranza, per una popolazione estremamente povera.”

“Anna Maria – sottolinea il Presidente – sostiene i nostri progetti da oltre diciotto anni. La necessità di un dispensario medico farmaceutico, l’ha scoperta dopo aver vissuto l’esperienza di un viaggio fatto assieme a noi in quella parte dell’India. Notando la mancanza di cure e farmaci, ha deciso di parlarne con il Presidente di Assofarm Venanzio Gizzi. Il risultato è che, da allora, ogni mese Assofarm ci consente di fornire gratuitamente assistenza, consulenze mediche, test di base e medicinali a circa cento famiglie. Non smetteremo mai di ribadire quanto sia fondamentale il lavoro svolto da Assofarm per aiutarci ad aiutare e –conclude Tullio Dariol– ringraziamo soprattutto Anna Maria per la sua generosa donazione.”

Sul pozzo, per sottolineare il grande valore della sua funzione, verrà apposta una targa con queste parole: ”L’acqua, un dono che è fonte di vita.

Farmacisti in Aiuto ricorda che tutte le donazioni, anche piccole ma pur sempre ben accette, possono essere detratte o dedotte dalla dichiarazione dei redditi, ottenendo così un risparmio fiscale.

Per avere ulteriori informazioni, contribuire o sostenere in altro modo i nostri progetti, vi invitiamo a visitare il nostro sito  www.farmacistiinaiuto.org,  la nostra pagina  Facebook/FarmacistiinaiutoOnlus, la nostra pagina sul  quotidiano online “Il Faro” e a contattarci via mail a segreteria@farmacistiinaiuto.org, oppure telefonando alla nostra segreteria, 3464360567.



Seguici anche su ilfaroonline.it